Bosco- Puerto Blanquillo – Archez – Benajarafe

Data: 23 – 26 marzo 2022

Luogo di partenza: Bosco

Luoghi intermedi: Puerto Blanquillo,Camilla de Albaida, Archez, Sayalonga

Luogo di arrivo: Benajarafe

Km percorsi: Km 61

Way points: Puerto Blanquillo: N 36 52.151 W 3 55.629

sosta notte (benajarafe): N 36 42.973 W 4 10.738

Resoconto

Dopo un buon riposo notturno, questa mattina, siamo stati svegliati dalle voci di uomini e rumori di motoseghe.

Alcuni addetti alla manutenzione delle strade del parco, sono arrivati in zona per pulire tutta la strada sterrata da eventuali massi o alberi caduti.

Molto gentilmente, ci chiedono di spostarci per evitare di provocarci qualche danno con il decespugliatore .

Dopo la colazione, ci mettiamo in moto dietro a questo gruppo di uomini che viaggiavano a bordo di un fuoristrada.

Poche centinaia di metri più avanti, dobbiamo fermarci poichè un albero sbarrava la strada.

Anche Davide scende a dare una mano a spostare il tronco che avevano segato e, come sempre in Spagna, il tutto porta ad una bevuta di un bicchiere di vino prodotto da uno dei partecipanti.

Continuato oltre, mentre loro riescono a passare, noi rimaniamo fermi a causa di un masso in mezzo alla carreggiata. Imbragato il grosso sasso con un paio di strops, grazie a HungryWheels, riusciamo a spostarlo di qualche metro per evitare che bloccasse la strada.

Procedendo oltre, raggiungiamo il Puerto Blanquillo e continuiamo lungo la strada forestale in costa, verso Archez.

Il piacevole tragitto in mezzo al parco, vietato a moto e quad, ma permesso agli altri mezzi di circolazione, ci conduce in discesa verso Sayalonga ed infine sulla costa.

Decidiamo di tornare nuovamente a Torre Del Mar e parcheggiarci a Benajarafe poichè il tempo continua ad essere brutto.

In questo tratto di costa che conosciamo molto bene, noi ci sentiamo “a casa”, pertanto optiamo per sostare per il resto della settimana, in attesa che migliori il tempo.

Nei successivi due giorni, un vento fortissimo ed una pioggia incessante, che ha portato ancora molta sabbia, ci ha quasi impedito di uscire dal camion.

Di notte, a causa della tempesta e dell’ oscillazione del truck, siamo stati costretti a spostarci dalla spiaggia sul cemento, qualche metro più in dentro, per riuscire a dormire.

Solo sabato il cielo, da color ocra, è tornato a diventare azzurro con un po’ di sole, permettendoci di andare a Torre Del Mar a salutare Giampy e mangiarci una pizza.

Avremmo voluto lavare il quad ed il truck dalla sabbia ma, al lavaggio, c’era una fila di venti auto, con la stessa intenzione.

Quando ci sono queste condizioni climatiche, ha poco senso compiere spostamenti perché si spenderebbero solo soldi senza poter visitare nulla ; quindi, tanto vale stare in un “porto sicuro” e attendere che cambi il tempo.

Luoghi di interesse: Strada sterrata in mezzo alle montagne

Tipo di sosta: sulla spiaggia con acqua dalla doccia no servizi 4

Note:

Bosco
Frana lungo il tragitto
Tragitto vicino Puerto Blanquillo
Puerto Blanquillo
Puerto Blanquillo
Panorama lungo il tragitto da Puerto Blanquillo
Spostamento del masso
Benajarafe. Pioggia di sabbia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: