Göteborg

Data: 24 agosto 2021

Luogo di partenza: Sosta a Göteborg

Luoghi intermedi:

Luogo di arrivo:

Km percorsi: Km

Way points: sosta notte (Göteborg): N 57 41,765 E 12 03.225

Resoconto

Di prima mattina, verso le 6,30 , un rumore di motore di un camion, ci ha svegliati.

Parcheggiati fuori dal mondo, vicino ad un parco, non ci si aspettavamo di sentire un rumore fastidioso come quello di un motore, proprio fuori dalla nostra finestra.

In effetti si trattava del camion che trasporta asfalto, che si era parcheggiato a fianco a noi e che, per qualche ragione, teneva acceso il motore.

Impossibilitata a riprendere sonno, alle 7,30 mi sono alzata ed ho preparato la colazione.

Diciamo che non tutti i mali vengono per nuocere: abbiamo approfittato della “sveglia” per andare a ritirare il quad abbastanza presto (per le considerazioni in merito alla riparazione vedete le note al piede).

Ritornati al parcheggio con il truck ed il quad, abbiamo passeggiato con i cani e, alle 11, ci siamo finalmente diretti verso la città di Göteborg.

La cittadina è un “ cantiere a cielo aperto”. In ogni angolo di ogni quartiere, ci sono lavori in corso di ristrutturazione o nuova edificazione, la qual cosa implica traffico, rumore e, almeno temporaneamente, rende la città disordinata e poco gradevole paesaggisticamente.

Fortunatamente, con il quad, è più facile muoversi in mezzo al traffico e, in caso si sbagli strada o si arrivi in una strada chiusa al traffico, diviene più facile trovare alternative, rispetto al truck.

La nostra intenzione di oggi, non è di effettuare visite presso musei ma di avere una panoramica generale su Göteborg.

Passiamo davanti al Liseberg, il grande parco divertimenti della città: una grande ruota panoramica e le spaventose montagne russe costruite in una zona praticamente centrale, mi riportano alla memoria le vecchie “Varesine”, (le giostre di Milano ), fra piazza della Repubblica e la zona Garibaldi, ora scomparse per lasciare spazio ai nuovi quartieri glamour.

Mentre guidiamo verso il quartiere Haga, il più antico della città, ci sfilano davanti il museo per ragazzi Universeum, ed il Varldskulturmuseet, un museo in cui riescono a coesistere discipline come l’etnografia, l’arte, e la politica grazie a mostre multimediali .

Raggiunto il quartiere Haga, che una volta era il ritrovo di hippy, ma che oggi è ricco di ristoranti e negozi alla moda, dopo aver girato fra le sue strade , proseguiamo verso il centro città.

La zona centrale è parzialmente pedonale e brulica di giovani che, all’ora di pranzo, affollano i ristoranti all’aperto o le bancarelle, per rifocillarsi con uno street food.

Anche noi approfittiamo di uno di questi per prendere due gustosi mini humburger e un wrap.

Curiosiamo dentro alla cattedrale: un edificio che, all’interno, si presenta abbastanza moderno e non particolarmente interessante.

Rimontati in sella, ci dirigiamo verso la Maritiman , sul porto, dove è possibile osservare diverse navi museo fra le quali un sommergibile, una nave dei pompieri, ed alcuni velieri storici. Acquistando il biglietto è possibile entrare e vagare liberamente al loro interno.

Ripreso il quad, guidiamo alla volta di una collina dove sorge la chiesa Masthuggs , terminata nel 1914 che, al suo interno, ricorda una nave capovolta per la forma e la presenza di tronchi a vista. Da questo luogo si gode un magnifico panorama.

Rimaniamo delusi invece, dalla visita al Feskekorka, il mercato del pesce che, purtroppo era chiuso da tempo, tanto da sembrare in disuso, ma confermiamo che l’edificio ricorda proprio un luogo di culto.

Per consolarci, ci rechiamo a visitare l’edificio profano più antico della città, il Kronhuset, e acquistiamo praline al cioccolato nella fabbrica ubicata al suo interno.

Due edifici moderni che non possiamo perderci sono: il Göteborg Utkiken, conosciuto come il “rossetto” per la sua forma ed il colore bianco e rosso, ed il Kuggen, o “Ruota dentata” , che ci appare , per la sua forma, come un Colosseo costituito da brillanti vetrate triangolari dai toni del rosso, giallo e arancio, che riflettono il sole, in un quartiere “green” della città che sfrutta tecnologie come i sistemi di raffreddamento e riscaldamento interattivi e la ventilazione adattiva.

Dopo tutto questo gironzolare per Göteborg, siamo un po’ stanchi e, dovendo ancora portare in passeggiata i nostri cani, non ce la sentiamo di andare a visitare i parchi della città ma, ci dispiace non poter vedere il roseto più grande d’Europa.

Certo, potremmo rimanere rimanere qualche giorno in più ed approfondire la conoscenza con qualche visita culturale ma, desideriamo muoverci verso nord per scoprire un lato più selvaggio della Svezia.

Tornati al truck, non può mancare la passeggiata canina nel parco, lungo del sponde del lago, prima di cenare e rilassarci, ritenendoci fortunati poichè, un’altra giornata di sole, ci ha permesso di muoverci più gradevolmente sul quad.

A domani

Luoghi di interesse: Göteborg: konstmuseum, Universeum, Liseberg, Quartiere Haga, quartiere di Limne, quartiere di Klippan, parco Tradgardsforeningen, Nya Alvsborg fastning, Varldskulturmuseet, Kuggen, Maritiman, Volvo museum, Feskekorka, Kronhuset, Stadsmuseum, Hagakyrkan, Domkyrkan, Masthuggskyrkan, Botaniska Tradgarden, Göteborgs – Utkiken

Tipo di sosta: selvaggia no servizi fuori città in parco 3

Note: Pessimo feedback su officina riparazione del quad Adria Maskin. Hanno fatto attendere 15 giorni e poi hanno dimenticato di ordinare e cambiare testine, come avevamo richiesto,oltre alla molla (che si era rotta). Solo quando gli abbiamo chiesto di provarlo ha ammesso che c’è la forte vibrazione e che può dipendere dalle testine, come gli avevamo detto noi, o anche dalla calibrazione delle gomme, che lui non può fare. Pessimo!

Göteborg è complessa da girare a causa molti lavori edili in corso.

Göteborg. Chiesa Masthuggsb
Göteborg.Parco divertimenti Liseberg
Göteborg. Maritiman
Göteborg. Maritiman
Göteborg. Il rossetto
Göteborg. Kuggen
Göteborg. Mercato del pesce.
Göteborg. Cattedrale
Göteborg. Edificio più antico
Göteborg. Mercato coperto
Göteborg. Sosta pranzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...