Alcossebre – Puig

Data: 1 ottobre 2019

Luogo di partenza: Alcossebre

Luoghi intermedi:

Luogo di arrivo: Puig

Km percorsi: Km 122

Spesa giornaliera: € –

Way points: sosta notte (playa del Puig): N 39 35,466 E 0 16,249

Resoconto

La spostamento odierno, vuole condurci ad una nuova spiaggia. Preferiamo fermarci prima di Valencia poiché, vicino alla città, non ci sono possibilità di soste sicure al di fuori dei campeggi. Inoltre, è nostro desiderio fermaci prima della grande e meravigliosa città, già visitata più volte, per festeggiare il compleanno di Davide ed il mio onomastico, recandoci a mangiare in un ristorante dove , già lo scorso anno, avevamo degustato specialità valenciane e la mitica paella.

Avendo guardato un po’ le foto satellitari, Davide ha trovato una località subito dopo Sagunto , cittadina già visitato in passato, con una strada dove è possibile sostare.

Giunti sul posto, notiamo orrendi grattacieli, semi disabitati, che probabilmente ospitato centinaia di villeggianti nei mesi estivi. Oggi però, prima giornata di ottobre, nonostante la temperatura ed il sole invitino a stare in spiaggia, non ci sono altro che vecchi pescatori che si ostinano a puntare tre o quattro canne sulla spiaggia e a trascorrere ore ad osservarle, senza pescare un bel nulla.

Parcheggiamo a fianco alla lunghissima spiaggia di ciottoli , dopo averla percorsa avanti ed indietro, per trovare la migliore location.

Non facciamo in tempo a pranzare con la porta del truck chiusa che, il tipico vecchietto con il suo furgoncino e le canne da pesca, si parcheggia a dieci centimetri da noi , piazzando le lenze proprio di fronte al truck quando avrebbe tutta la spiaggia libera !

E va beh…si vede che questo è il suo posto ideale 🙂

Dopo il pranzo trascorriamo il pomeriggio adagiati sui ciottoli della spiaggia a pochi metri dal truck. Lo svantaggio delle spiagge di sassi è che sono decisamente più scomode rispetto a quelle di sabbia ma, una volta rientrati non si ha l’inconveniente di portare sabbia sul camion.

L’irrefrenabile Odino non aspettava altro che di arrivare in una insenatura come quella di questa location, tanto da lanciarsi subito in acqua e, nonostante dopo circa un’ora di lanci della sua boa, Davide abbia deciso di metterla via, Odino ha continuato a nuotare da solo, entrando e uscendo dall’acqua, felice come non mai.

Anche la queen ha nuotato , costretta dalla sottoscritta, che in braccio l’ha portata in mare, ad una ventina di metri da riva. La Niky , spontaneamente, si è bagnata per poi ritornare, come una principessa, a stendersi sul telo che avrebbe dovuto essere mio!

C’è una brizzoli a piacevole verso le 15 ma, trascorse un paio di ore, la piacevolezza si è trasformata in fastidio, poiché l’intensità del vento è aumentata. Da qui la decisione di seguire tutti la Nikita sul truck, visto che quest’ultima aveva già deciso di risalire per un sonnellino.

Domani, salvo cambiamenti dell’ultimo istante, rimarremo qui, a goderci altro sole e bagni .

Fare il bagno ad ottobre? Fatto!

Luoghi di interesse:

Percorso in sintesi: strada provinciale N-340,

Condizione delle strade: buone

Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): Buona

Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping): Sosta notte selvaggia senza servizi lungo la spiaggia di Puig 3, vicino al grattacielo di Santa Maria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...