Sosta mazaron

Data: 23 febbraio 2015
Luogo di partenza: sosta baia mazarron
Luoghi intermedi: –
Luogo di arrivo: –
Km percorsi: –
Spesa giornaliera: –
Way points: –

Resoconto
Ancora una giornata di sole ….ancora una giornata di sosta ! La piu’ bella direi, grazie ai 26 gradi di temperatura raggiunti a mezzogiorno e una leggerissima brezzolina piacevole , ben lontana dal vento di ieri. Che dire …nulla di piu’ che , messe al sole le sdraio e i lettini, abbiamo trascorso la giornata leggendo e chiacchierando con la musica di sottofondo con un repertorio che ha spaziato da “hell’s bells” a frank sinatra, passando per vasco rossi e the chic ….
Per la prima volta, abbiamo pranzato all’aperto, con spaghetti al sugo di calamaretti ” riciclati” : vi starete domandando di cosa si tratta , vero ? Bene, ieri sera, insieme alla grigliata di orate e gamberi, avremmo dovuto avere anche il fritto di calamaretti ma ,visto che cucinavamo all’aperto e non siamo riusciti a far arrivare l’olio a debita temperatura, il fritto e’ stato un po’…deludente , per non dire di peggio ( la farina non si e’ sciolta abbandonando miseramente i calamari che sono rimasti a galleggiare nell’olio ). Visto che in questa casa non si butta nulla, abbiamo salvato le teste, che si erano praticamente bollite e, con peperoncino, pomodoro , aglio cipolla e prezzemolo, le abbiamo saltate in padella , riproponendo un sughetto piacevole da accompagnare con spaghetti. Non so se era la fame ma , alla fine, non erano niente male ! Nel pomeriggio abbiamo continuato a prendere il sole ( ho la faccia paonazza nonostante la protezione ) e, verso le 16,30, Antonella si e’ offerta di farmi un fantastico massaggio plantare : una esperienza molto interessante e piacevole nonostante, alla fine, fosse sopraggiunta un po’ di aria fredda. Per rimediare e concludere in degno modo questa esperienza un po’ zen, ecco prontamente le tisane della pompadur , belle profumate e bollenti, che ci hanno scaldato, corpo e anima. Forrest, rinfrancata, e’ poi andata a fare una breve passeggiata ed io ho approfittato per lavarmi i capelli visto che, il vento di ieri, li aveva riempiti di sabbia. Il tramonto sulla baia e’ meraviglioso : la luce calda della sera abbraccia le rocce tutto intorno regalando magnifiche sfumature e noi, al calduccio dietro la finestra ( fuori ci sono 17 gradi mentre dentro siamo a 25 gradi), ascoltiamo le onde del mare che ci coccolano con il suono della risacca . Questa sera , riproporro’ ,a grande richiesta, il petto di pollo al curry e spinaci al grana. Spero che anche l’inizio settimana di tutti i nostri lettori sia stato positivo e mi riservo, domani, di raccontare nuove storie di nuovi luoghi ….buona serata!

Luoghi di interesse:
Percorso in sintesi:
Condizione delle strade:
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas):
Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping):
Indirizzi utili:

– Posted using BlogPress from my iPad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...