Cabo St. Antonio – Altea

Data: 12 febbraio 2015
Luogo di partenza: cabo st. Antonio (xabia)
Luoghi intermedi: –
Luogo di arrivo: Altea
Km percorsi: km 50
Spesa giornaliera: euro 70,53
Way points: sosta notte ( altea): N 38 36,341 W 0 02,425

Resoconto
Dopo un tragitto di una cinquantina di chilometri, lungo la nazionale, siamo giunti ad Altea, una cittadina caratterizzata da un piccolo centro storico pedonale, in cima al quale , sorge la cattedrale , raggiungibile tramite strade in salita o lunghe scalinate molto ampie. Il villaggio antico e’ costituito da case basse tutte bianche, colorate solo da qualche fiore o panni stesi alle finestre. La parte nuova della citta’ e’ quella vicina al mare e la spiaggia e’ costituita da ciottoli tondi . Il paese e’ abbastanza trafficato e la gente che vediamo amabilmente passeggiare lungo le strade, e’ prevalentemente anziana, da cui deduciamo che , d’inverno, molti spagnoli di Alicante, giungano anche qui. Il tempo e’ brutto ma, non ci lasciamo intimorire e prendiamo il quad per recarci a una ventina di chilometri nell’entroterra, per visitare Guadalest. Questa localita’ e’ molto visitata grazie alla presenza di un castello arroccato, di cui rimangono solo poche tracce e da casa Orduna che viene visitata prima di accedere alle scale che portano al castello. La casa e’ rimasta arredata con i mobili dell’inizio secolo e tutti gli ambienti hanno le suppellettili necessarie, compresa una comoda sedia in pelle per espletare le funzioni corporali. Dal giardinetto interno, della casa si gode uno splendido panorama sulla diga artificiale, allocata qualche chilometro piu’ in basso, che abbiamo raggiunto una volta terminata la visita del castello. Nel paese non c’e’ molto salvo qualche negozietto di paccottaglie e due o tre musei particolari come, ad esempio, il museo delle miniature: vere e proprie opere d’arte incise su diversi materiali e supporti, apprezzabili solamente tramite lente di ingrandimento. Cosa dire: questo luogo non e’ da definirsi “imperdibile” ma una graziosa visita per passare un pomeriggio. Beccata un po’ di pioggia prima di rientrare, tornati ad Antea siamo andati a fare una spesa supplementare ( ne avevamo fatta una questa mattina) e poi siamo tornati sulla spiaggia dove abbiamo parcheggiato HW. E’ un posto grazioso dove sostare , anche se ci sono gia’ diversi camper e non ci sono servizi ma, la location direttamente sulla spiaggia con un laghetto pieno di volatili, lo rende particolarmente invitante. Oggi mi sento particolarmente stanca ma, una buona cena preparata da Massimo, mi rimette in forma. Guardiamo la serata di Sanremo alla Tv e poi nanna!

Luoghi di interesse: Altea; Guadalest castello e casa Orduna
Percorso in sintesi: strada statale 332
Condizione delle strade: buona
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): buona
Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping): parcheggio sulla spiaggia no servizi
Indirizzi utili:

– Posted using BlogPress from my iPad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...