Biot – lac de S.te Croix

Data: 6 dicembre 2014
Luogo di partenza: Biot
Luoghi intermedi: Grasse
Luogo di arrivo: lac de S.te Croix
Km percorsi: km 136
Spesa giornaliera: –
Way points: parcheggio panoramico: N 43 42,682 E 6 50,319
Castellane: N 43 50,768 E 6 30,494
panorama sublime: N43 47,645 E 6 23,897
la route de crates: N 43 46,888 E 6 21,455
panorama: N 43 48,061 E 6 15,373
sosta notte: N 43 48,220 E 6 14,846

Resoconto
Questa mattina, come da programma ( ma senza sveglia), ci siamo alzati verso le 9,30 e siamo partiti per il giro previsto. Prima tappa Grasse dove avremmo voluto visitare qualche profumeria e scoprire il segreto dei “nasi”, persone che, con una sniffata, sono in grado di riconoscere migliaia di fragranze. Ci sono molte profumerie e musei del profumo in questa che, e’ considerata, la capitale del profumo ma, abbiamo imboccato una strada sbagliata, vietata ai camper e ai veicoli superiori alle 3,5 t., poi ci siamo incasinati cercando di fare inversione in una maledettissima rotonda a diametro due metri, e l’abbiamo letteralmente scavalcata con i nostri ruotoni, fermando tutto il traffico, e alla fine, non siamo riusciti a trovare neppure un parcheggio dove fermare un veicolo di quasi 10 metri. Alla fine abbiamo desistito anche a fronte del fatto che oggi, vorremmo percorrere la riva destra del canyon del Verdon e, ovviamente, vorremmo farlo con la luce ! Continuiamo quindi il nostro percorso sulla strada N85, meglio conosciuta ed indicata come la strada di Napoleone che la percorse quando fuggi’ dall’Elba per andare a Parigi. Tutto il percorso e’ montano con grandi scorci sul paesaggio sottostante e moltissime possibilita’ di sosta, in parcheggi disseminati lungo la strada . Ci sono anche ristoranti e campeggi. In questo periodo, la vegetazione, offre uno spettacolo tardo autunnale, con i colori fra il verde scuro e il giallo arancio delle ultime foglie che devono ancora cadere , vista la temperatura ancora elevata per la stagione. A dir il vero, salendo fin oltre i mille metri, la temperatura e’ calata rispetto ai giorni precedenti ma, comunque , rimane ancora accettabile, visto che siamo in dicembre . Anche oggi pioviggina e, sembra farlo apposta, comincia quando noi scendiamo dal truck per passeggiare o per scattare qualche foto,e smette quando risaliamo ! Ci fermiamo per mangiare un piatto veloce di tortelloni al sugo e poi riprendiamo il nostro cammino. Giunti a Castellane, prendiamo la via del lato piu’ a nord del Canyon, in direzione Mounstier S.te Marie. Si tratta di una quarantina di chilometri di strada in costa, panoramica, che offre diverse occasioni di ammirare le acque celesti del fiume Verdon che scorrono fredde e veloci lungo il letto del fiume. Il percorso offre due o tre possibilita’ di fare deviazioni a piedi ed arrivare a punti panoramici come il punto Sublime , o quello sulla strada del Crates ma, visto che pioviggina , preferiamo non farli perche’ occorrerebbe camminare per una ventina di minuti e la luce per le foto non e’ sufficiente, per buoni risultati. Il Canyon e’ molto profondo e le due pareti variano la loro distanza : il panorama e’ interessante ma la luce non regala vitalita’ a queste montagne. Giunti prima di Mounstier, osserviamo la strada bassa che costeggia il lago de S.te Croix il quale, improvvisamente , si palesa ai nostri sguardi :Meraviglioso!
Osserviamo che ci sono diversi slarghi lungo la strada bassa e, invece che andare fino alla sosta identificata che dista circa 15 chilometri, decidiamo di fermarci a bordo lago. Sicuramente d’estate questo luogo sara’ preso d’assalto ma ora, c’e’ pochissima gente. Parcheggiamo quasi a bordo lago in uno spiazzo vicino ad un imbarcadero chiuso e scendiamo con i pelosi per fare due passi. Il posto e’ veramente gradevole ma la temperatura esterna sta diventando frizzante e dopo una quindicina di minuti e qualche foto scattata, rientriamo nel truck, perche’ sta facendo buio. Al caldino della nostra casina, mentre Davide guarda la tv, io scrivo il resoconto, soddisfatta dell’itinerario percorso e con il proposito che, se domani fara’ bello (povera illusa !), potremmo passare qui, sul lago, qualche oretta, come fossimo dei turisti in gita domenicale !
Buona serata!

Luoghi di interesse: Grasse, capitale dei profumi; strada di Napoleone N85; gran Canyon du Verdon; lac de la croix
Percorso in sintesi: N85 (strada di Napoleone) che passa da Grasse, (seguire cartelli per Digne per i camper), giunti a Castellane prendere la D952 riva dx del canyon e seguire per Mounstiers S.te Marie. Prima del paese seguire per Lac de S.te Croix
Condizione delle strade: asfalto buono
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): assenti
Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping): buone. La nostra sosta e’ uno slargo lungo la strada a bordo lago.
Indirizzi utili:

– Posted using BlogPress from my iPad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...