Sosta a zagora

Data: 21 marzo 2014
Luogo di partenza: zagora
Luoghi intermedi: –
Luogo di arrivo: Sosta per la notte : N 30 21,875 W 4 47,326 (zagora)
Km percorsi: km 12
Spesa giornaliera: Dh1927= euro 171,43
Way points: –

Resoconto
Oggi e’ stata una giornata decisamente…noiosa . Beh non si puo’ sempre avere giornate ricche di emozioni, divertenti, avventurose ; qualche volta occorre mettere in conto giornate noiose. Avevamo previsto di ritornare all’officina per far rimontare la barra paraincastro che dovevano riparare e prevedevamo di riuscire a fare il tutto abbastanza velocemente ma, dimenticavamo di essere in Africa ! I tempi, in Africa, non sono mai quelli dichiarati (davide dice che io sono un po’ africana perche’ dico 5 minuti e arrivo dopo quindici !).
Giunti in officina alle 10 , il meccanico ci ha detto che, per il pezzo, ci volevano ancora un paio di ore (almeno) e poi, dovevamo considerare i tempi per rimontarlo! Questa bella news e’ stata appresa dopo aver suscitato le ire di una anziana signora, vicina di casa dell’officina, perché avevo parcheggiato, secondo indicazioni di uno dei meccanici, sul suo lato della strada e, il peso del truck, aveva sfondato quel poco di asfalto buttato sulla terra, che faceva sembrare la via, pavimentata. Fortunatamente in Marocco, all’inizio, fanno molta “scena” ma poi si aggiustano sempre fra di loro, concludendo la discussione con pacche sulla spalla o, in questo caso, baciamano da parte del meccanico alla “sciura”. Ricordo ancora quando, nel 2007, dopo una giornata lunghissima a bordo del pajero, durante il quale avevamo percorso più di 500 km e, arrivando in una citta’, in fase di parcheggio, per stanchezza e distrazione, avevo inserito la retromarcia e, premendo sull’acceleratore in maniera un po’ eccessiva, ero entrata nel cofano dell’auto parcheggiata dietro, con il gancio traino. Non vi dico il casino ! Era l’unica auto praticamente nuova nel raggio di chilometri ed io ero proprio riuscita a beccare quella ! Frotte di marocchini urlanti, che avevano osservato l’accaduto, si erano riversati sulla strada e, in pochi secondi, mi avevano accerchiata, parlando tutti insieme. Solo dopo alcuni minuti, il proprietario dell’auto, era apparso facendo l’ennesima sceneggiata, urlando contro di me, in arabo. Io cercai di spiegare che ero molto dispiaciuta ed essendo assicurata, avrei rimediato al problema, ma nessuno mi ascoltava. Finalmente un marocchino che viveva in Italia intervenne nella discussione, facendo da intermediario e traduttore e, alla fine , dopo aver discusso fra di loro per qualche minuto , mi dissero che era tutto ok , di non preoccuparmi, che erano cose che capitavano, liquidandomi con un “benvenuti in marocco”, pacche sulle spalle ec ec e senza voler fare alcuna dichiarazione di assicurazione o pretendere soldi ! Incredibile ! Dal volermi linciare eravamo diventati amico i! …anche questo e’ Marocco!
Tornando alla giornata odierna, pacificata la situazione ed appreso del ritardo, siamo andati in giro per la via principale della citta’, comperato della carne e pasticcini per il the e poi ci siamo recati a pranzo in uno splendido albergo ristorante a pochi metri dall’officina, sulla stessa via. Il posto incantevole con un giardino curatissimo pieno di piante di diverso tipo, uccelli e fontane : cibo gustoso e prezzo giusto hanno reso, questo locale , decisamente appetibile !
Nel pomeriggio Davide ha giocato con i bambini della strada, che ci hanno donato degli animaletti fatti con le foglie secche delle palme e osservato le procedure di lavorazione dell’officina che rispondono, perfettamente, a tutte le norme di sicurezza anti infortuni e di qualita’, tipiche dell’europa. Solo verso le cinque del pomeriggio, siamo riusciti a spostarci per trovare un posto x la notte, entrambi, annoiati della giornata. Usciti appena dalla citta’, ci siamo fermati sulla pista che vogliamo prendere domani mattina , la quale costeggia la strada principale della valle du Draa, al di la’ del fiume. Desideriamo visitare tutti gli ksar presenti lungo questo tratto. Abbiamo scartato l’ipotesi di prendere la pista che costeggia il confine con l’Algeria perche’ non la conosciamo ed essendo lunga, non vorremmo incappare in qualche problema percorrendola da soli. Questa sera si cena con fagioli all’uccelletta e boccancini di pollo speziati .
Buon we!

Luoghi di interesse:
Percorso in sintesi:
Condizione delle strade:
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas):
Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping):
Indirizzi utili:

– Posted using BlogPress from my iPad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: