Oukaimeden – castello goundafa

Data: 13 marzo 2014
Luogo di partenza: Oukaimeden
Luoghi intermedi: Tahanaoute, , Asni, Goundafa Kasbah
Luogo di arrivo: wp: N 30 59,377 W 8 12,258
Km percorsi: km 116
Spesa giornaliera: dh 100 = euro 9,14
Way points: panorama: N 31 14,272 W 7 48,982
gole: N31 17,103 W 7 57,832
lago: N31 10,289 W 8 05,348

Resoconto
Questa notte i lampi e i tuoni facevano paura! Eravamo parcheggiati in uno slargo nel bosco a circa 2400 mt, contornati da alberi, fortunatamente piu’ alti di noi, ma a dir il vero, quando ci sono temporali cosi’, non ti senti mai troppo sicuro se sei in un bosco, sotto gli alberi. Poi il silenzio, un soffice silenzio che cadeva dall’alto, fitto fitto a imbiancare tutto .
Questa mattina la scoperta: 20 cm di neve coprivano tutto quanto intorno a noi compreso il quad e il tetto di HW. Bellissimo ! Una sensazione insolita visto che ,erroneamente, ho sempre associato il marocco al caldo e al deserto! Le zampette dei nostri cani hanno lasciato il segno quando, presi da impeto folle, si sono lanciati nella neve, anche loro sorpresi felicemente, dalla bianca scoperta. Ci prendiamo qualche minuto per scattare belle foto e poi, dopo la consueta colazione con la marmellata della suocera (io fragola, davide albicocca) e il pane imburrato, ci mettiamo in marcia.
La giornata di oggi prevede un lento trasferimento verso sud; lento perche’ le strade di montagna sono strette e le condizioni dell’asfalto, non sono ottimali. Sopratutto pero’ c’e’ il desiderio di registrare con gli occhi, per ricordare con il cuore, tutto cio’ che vediamo. Una guida sicura ma che ci permetta anche di guardarci intorno e rimirare i panorami splendidi che questa montagna ci regala.
Giunti ad Asni, compiamo un brevissima deviazione per guardare le gole li vicino che, avendo gia’ gustato i diruti lungo il percorso, non sono nulla di particolare. Sosta per il pranzo, dove veniamo letteralmente infastiditi da alcuni locali che vogliono venderci , a tutti i costi, braccialetti berberi e ci conducono fino ai baracchini di ristorazione ordinando per noi, probabilmente simulando che ci hanno condotto loro li, al fine di avere una provvigione o un pasto caldo. Infatti il prezzo per cio’ che prendiamo e’ insolitamente un po’ piu caro, (sempre rimanendo in cifre ridicole per noi europei). Ripartiamo per percorrere ancora un po’ di chilometri: parallelo alla strada che seguiamo,un torrente scorre pieno e riflette i raggi del sole, facendo brillare l’acqua, come uno specchio. Non possiamo non fermarci sentendo le bestiacce mugolare, vogliose di sgambare un pochino. Accostiamo in uno slargo sopraelevato, sull’acqua e con, un breve sentiero, conduciamo Niky e Hogan a giocare. Si lanciano immediatamente a mollo ma, rigorosamente fino a toccare il petto, visto che Hogan non sa nuotare. Sono felici e si meritano questa sosta : stanno ore in truck senza lamentarsi, dormendo o appoggiandosi a me con il testone, per poter guardare fuori piu’ agevolmente. In fin dei conti gli basta poco, dieci minuti liberi, a correre fra i sassi del torrente, con le zampe a mollo e poi, risaliti sul mezzo, nanna!
Essendo pomeriggio e avendo davanti a noi il tizin test, un passo molto impressionante e un po’ pericoloso, preferiamo fermarci verso le cinque, sempre lungo il torrente , e non rischiare di trovarci in luoghi poco consoni, quando la luce lascera’ il posto al buio.
Un the, ultimo residuo di torta comperata qualche giorno fa, e, mentre Davide scarica un po’ di materiale fotografico dai vari apparecchi, io approfitto per scrivere. C’e internet, a spizzichi e bocconi, ma provo ugualmente a postarvi il resoconto . Buona cena a tutti !

Luoghi di interesse: –
Percorso in sintesi: la strada nel tratto iniziale fino a Tahanaoute e’ panoramica ma meno impressionante rispetto a quella di ieri. Poco interessanti le gole di Mounlay Brahim che richiedono la variazione di pochi chilometri. Il tratto tra Asni e Goundafa R203, dove si trova un castello in disuso, e’ costeggiato da un torrente derivato da un lago.
Condizione delle strade: il primo tratto fino ad Tahanaoute e’ asfaltato ma in brutte condizioni con presenza di frane e la strada e’ abbastanza stretta ma non trafficata. Buono il tratto da Asni in poi.
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): nei centri abitati maggiori
Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping): ovunque . Buona anche la possibilita’ di camp selvaggio
Indirizzi utili:-

– Posted using BlogPress from my iPad

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...