Moulay Bousselham – Casablanca

Data: 30 gennaio 2014
Luogo di partenza: Moulay Bousselham
Luoghi intermedi: Lac de Sidi
Luogo di arrivo: Casablanca
Km percorsi:
Way points: Lac de Sidi : N 34 14,471 W 6 40,593
Spiaggia Mehdiya : N 34 15,018 W 6 40,831
Panorama : N 34 15,881 W 6 39,634
Sosta notturna : N 33 34,370 W 7 42,399

Resoconto
Il pensierino del giorno di oggi ha per titolo, ” i pedoni suicidi “. Partendo dal concetto che dopo aver guidato il truck in Marocco, posso guidarlo ovunque, oggi, attraversando le citta’ di Kenitra, Rabat ed infine Casablanca, ho rischiato di uccidere svariate persone: alcune le potevo schiacciare sotto le 12 ton. del truck ma altre le avrei volute sopprimere con le mie manine. Alla prima categoria appartengono il 70 % degli automobilisti e il 100 % dei motociclisti che sono riusciti a tagliarmi la strada anche nelle rotonde; alla seconda categoria, appartengono i pedoni ! Ebbene si, ecco i protagonisti principali delle mie bestemmie alla guida del giorno 30 gennaio. Dovete sapere che qui, i pedoni, sono dei veri e propri suicidi: innanzi tutto, si vestono di nero o quantomeno di scuro, cosi’ quando diventa buio, senza illuminazione, non li vedi; ma la loro abilita’ , lasciando perdere il fatto che invadono le corsie per le macchine in citta’ e vanno a fare le passeggiate in autostrada, sta nell’approccio all’attraversamento della carreggiata. Sostano per lunghi minuti sul bordo del marciapiede, osservando il traffico con fare distratto, come se non avessero assolutamente alcuna intenzione di mettere un piede giu’ dal gradino; ti guardano ipnotizzati mentre il tuo veicolo, pesantissimo ma inesorabile, con una capacita’ di frenata di 20 metri a 40 km/h avanza incessante verso di loro. Poi, quando ormai sei piu’ che convinto che, solo un pazzo affronterebbe l’impresa epica di attraversare la corsia dopo aver atteso l’avvicinamento del mezzo cosi’ a lungo, loro si lanciano, con un balzo, direttamente sulla tua traiettoria, tipo animali abbagliati nelle strade di campagna. E tu,non ci puoi credere ! Non ti resta che “inchiodare” e sperare che, il pedone suicida, si riprenda dal suo torpore e, stile centometrista, corra velocemente dall’altra parte della strada. Pensate che il pedone sia rimasto minimamente spaventato ? Noooo! Io ho avuto il cuore in gola ma loro, come se nulla fosse, si allontanano con un sorriso inebetito stampato in faccia di chi, ancora una volta, l’ha scampata ma e’ riuscito a vedere un truck come il mio, veramente da vicino !
Fortunatamente fra una parolaccia e un’altra durante i percorsi nelle citta’ siamo riusciti a vedere un luogo decisamente incantevole: il lago di Sidi. A sud della citta’ di Kenitra, superata la grande spiaggia di Mediya
si trova questo lago di acqua dolce dove molti uccelli vanno a nidificare. L’ingresso all’area che e’ recintata e chiusa da sbarre (aperto fino ore 17), e’ free ma non si puo’ fare camping (peccato perche’ mi sarei fermata mooooolto volentieri qui questa notte). Una strada malamente asfaltata, percorre circa 3 km circumnavigando il laghetto in mezzo alla vegetazione; ci sono spazi attrezzati per il pic nic e percorsi pedonali con cartelli che illustrano le tipologie di uccelli presenti. Decisamente un posto delizioso, sopratutto in primavera o estate offrendo molta possibilita’ di ombra.
Decidiamo di proseguire fino a Casablanca per poter verificare, domani mattina presto, la possibilita’ di assicurare il quad con Allianz. L’entrata in citta’ ripropone le difficolta’ di viabilita’ gia’ affrontate oggi ed inoltre ormai e’ buio e siamo stanchi. Dopo un battibecco preferisco accostare in una zona indefinita e riposare un po’, prima di cercare una sistemazione per la notte. Dopocena, un po’ piu’ calmi, e con meno traffico, ci spostiamo sul lungomare: come e’ cambiato negli ultimi 6 anni ! Enormi alberghi e centri commerciali, Mc Donald , Pizza Hut , JFC, sembra di stare negli USA ! Troviamo uno spazio dove fermarci per la notte.

Luoghi di interesse: Spiaggia di Mehediya, Lac de Sidi
Percorso in sintesi: P4214 sterrata poi A1 fino a Kenitra poi la costiera verso sud per raggiungere il lago. Ripresa la costiera fino a Rabat per proseguire con A1 fino a Casablanca.
Condizione delle strade: sterrato in mezzo alle campagne, con buche, il primo tratto, lento e mal messo no panorami. Autostrada a 3 corsie ottima
Stazioni di servizio (carburante, acqua, gas): nessuno lungo lo sterrato. Buone in autostrada
Reperibilita’ servizi (bar, ristoranti, camping): nelle citta’
Indirizzi utili:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...